powered_by.png, 1 kB
Home arrow Inocybe arrow Inocybe rimosa (Bull.) P. Kumm. 1871
Inocybe rimosa (Bull.) P. Kumm. 1871
Scritto da Bruno de Ruvo   
luned́ 04 febbraio 2008

Bella e insolita Inocybe che si presenta con una strana pseudovolva tanto da attirare l'attenzione di Marino Zugna che ne fa una splendida scheda
nel Forum AMB di Muggia

Descrizione della raccolta
Pileo Ø fino a 30 mm convesso-campanulato quindi piano-convesso, provvisto di un largo umbone ottuso, margine diritto, intero; cuticola radialmente rimosa, di colore ocreceo, screpolata nel senso radiale, resti velari molto evidenti anche sottoforma di lembi araneosi.
Lamelle adnate, mediamente fitte, inframezzate da lamellule, inizialmente di colore biancastro, poi ocracee, filo lamellare crenulato, bianco.
Stipite 50 x 3 mm, cilindrico, leggermente più largo verso la base (5mm), ricoperto da fine pruina nella zona apicale e da minuti residui velari nella porzione basale dove, apparentemente, va a formare una piccola e labile pseudovolva; bianco nella parte alta, biancastro verso la base, non cangiante nell’ exsiccata.
Carne biancastra; odore non riscontrato.

Osservazioni
Sulla presenza di una “presunta” pseudovolva.
Non è la prima volta che ci capita di osservare una particolarità simile, già in passato abbiamo avuto modo di osservare e studiare raccolte di Inocybe rimosa con veli molto appariscenti, però non siamo mai andati oltre ad uno studio delle caratteristiche principali, anche perchè, tale velo non si presentava mai alla base dello stipite ma soltanto sulla superficie pileica. Questa volta, visto che la raccolta presentava un’evidente “pseudovolva” basale, abbiamo voluto approfondire ed indagare su questo singolare particolare.
Abbiamo osservato i resti velari posti alla base dello stipite ed abbiamo potuto constatare che essi erano stati parzialmente invasi da un’ospite (“ifomicete”, riconoscendone la struttura ifale senza, per altro, poterlo meglio identificare), invasivamente infiltratosi tra le ife del velo causandone così il parziale disfacimento strutturale.
L’inquinamento ha contribuito in buona parte a far assumere ai resti velari basali un aspetto strutturale completamente diverso da quello, da noi, riscontrato nelle ife velari situate sulla superficie pileica.
Potremmo concludere con un’ipotesi: la persistenza del velo alla base dello stipite è dovuta non ad una vera e propria volva, solidamente strutturata e composta da ife, per lo meno, similari a quelle riscontrate sui resti velari pileici ma, ad una proliferazione di funghi “ifomiceti”, che con la loro azione invasiva, hanno contribuito a mantenere, ed in qualche modo ad aumentare, la persistenza delle ife del velo (che, in caso contrario, si sarebbero sfaldate e non sarebbero state così visibili), facendole assumere l’aspetto di una volva basale.
Al dunque, constatato che la presenza della pseudovolva è dovuta, principalmente, ad inquinamento e non ad una struttura particolare delle ife velari poste alla base dello stipite, che, seppur presenti, rappresentano soltanto una minima parte rispetto alla totalità della massa ifale, siamo propensi a credere che quella da noi presa in esame altro non sia che uno dei molteplici aspetti di Inocybe rimosa (Bull.) P. Kumm. 1871.

inocybe-rimosaa.jpg

 

Image
Inocybe rimosa
Image
Inocybe rimosa
Image
Inocybe rimosa
Image
Inocybe rimosa
Image
Spore di Inocybe rimosa

Queste due foto che seguono rappresentano la forma più classica della rimosa

Image
Inocybe rimosa
Image
Inocybe rimosa
 

 
< Prec.   Pros. >

Funghi

Abortiporus
Agaricus
Agrocybe
Albatrellus
Alnicola
Amanita
Amylostereum
Anthracobia
Antrodia
Armillaria
Arrhenia
Auricularia
Ascobolus
Biscogniauxia
Bisporella
Bolbitius
Boletus
Botryobasidium
Bovista
Byssomerulius
Bjerkandera
Callistosporium
Calocera
Calocybe
Caloscypha
Camarophyllopsis
Cantharellus
Ceriporiopsis
Chalciporus
Chamaemyces
Cheimonophyllum
Cheylimenia
Chlorosplenium
Chondrostereum
Chroogomphus
Ciboria
Clathrus
Clavaria
Clavulina
Clitocybe
Clitopilus
Collybia
Coniophora
Conocybe
Coprinellus
Coprinopsis
Coprinus
Coriolopsis
Cortinarius
Craterellus
Crepidotus
Crustomyces
Cudoniella
Cyathus
Cylindrobasidium
Cystolepiota
Cystoderma
Daedalea
Dasyscyphus
Datronia
Dentipellis
Discina
Disciotis
Eichleriella
Entoloma
Exidia
Exidiopsis
Faerberia
Flammulaster
Flammulina
Galerina
Ganoderma
Gautieria
Geastrum
Geopora
Gerronema
Gloeophyllum
Gloeoporus
Gloiothele
Gomphidius
Gymnopilus
Gymnopus
Gyroporus
Hapalopilus
Haplotrichum
Hebeloma
Helvella
Hemimycena
Heterobasidion
Hericium
Hohenbuehelia
Humaria
Hydnellum
Hydnum
Hydropus
Hygrocybe
Hygrophoropsis
Hygrophorus
Hymenochaete
Hymenoscyphus
Hymenogaster
Hyphoderma
Hyphodermella
Hyphodontia
Hypholoma
Ischnoderma
Inocybe
Kuehneromyces
Junghuhnia
Laccaria
Lachnellula
Lacrymaria
Lactarius
Laeticorticium
Laxitextum
Leccinum
Lentinellus
Lentinus
Lenzites
Lepiota
Lepista
Leucoagaricus
Leucocortinarius
Lycoperdon
Lyophyllum
Macrocystidia
Macrolepiota
Macrotyphula
Marasmius
Megacollybia
Melanogaster
Melanoleuca
Melanophyllum
Melanotus
Melastiza
Melogramma
Meruliopsis
Merulius
Mitrophora
Mutatoderma
Mycena
Mycoacia
Myxomiceti
Morchella
Neobulgaria
Omphalina
Omphalotus
Otidea
Oudemansiella
Panellus
Pachyella
Panaeolus
Parmastomyces
Paxillus
Peniophora
Perenniporia
Peziza
Phaeogalera
Phaeolepiota
Phaeomarasmius
Phaeotellus
Phanerochaete
Phellinus
Phlebia
Phlebiopsis
Pholiota
Pholiotina
Pleurotus
Plicaturopsis
Pluteus
Polyporus
Poniophora
Porostereum
Postia
Psathyrella
Pseudoclitocybe
Pseudocraterellus
Psilocybe
Ptychoverpa
Pulvinula
Radulomyces
Ramaria
Rhizopogon
Rhodocybe
Rhodocollybia
Rhodotus
Rickenella
Rigidoporus
Russula
Rutstroemia
Sarcomyxa
Sarcoscypha
Schizopora
Scleroderma
Scutellinia
Scytinostroma
Sebacina
Septobasidium
Sidera
Simocybe
Sistotrema
Skeletocutis
Sowerbyella
Spathularia
Steccherinum
Stereum
Stropharia
Suillus
Tarzetta
Tephrocybe
Terana
Trametes
Trechispora
Tremella
Trichaptum
Tricholoma
Tricholomopsis
Trichopaea
Tubaria
Tuber
Tulostoma
Typhula
Vascellum
Verpa
Volvaria
Volvariella
Vuilleminia
Xenasmatella
Xerocomus
Xerula
Xylaria
© 2019
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.